SEI IN > VIVERE GROSSETO > CRONACA
articolo

Spararono contro i finanzieri a Grosseto, uno dei responsabili arrestato a Canino (VT)

2' di lettura
12

La Guardia di finanza di Grosseto – con il supporto della Sezione Aerea di Pisa, della Componente A.T.P.I. di Livorno, delle unità cinofile antidroga, unitamente a militari dell’Arma dei Carabinieri – a fine settembre dava esecuzione a tre ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettanti responsabili che il 26 agosto scorso esplosero colpi di arma da fuoco contro una pattuglia del “117” che stava svolgendo una normale attività di controllo sulla strada della Collacchie.

L’ampio dispositivo messo in campo dal Corpo dava esito negativo in quanto i tre soggetti coinvolti si erano resi irreperibili nel territorio maremmano.

L’episodio da cui sono scaturite le attività di polizia giudiziaria aveva fin da subito messo in allarme i finanzieri che, coordinati dalla Procura della Repubblica di Grosseto, avevano immediatamente avviato le indagini per risalire agli autori del gesto criminale.

Le complesse indagini, svolte anche con la collaborazione della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri oltre che dei mezzi aerei del Corpo, consentivano di individuare, nei boschi tra Castiglione della Pescaia e Scarlino, numerosi bivacchi e luoghi di spaccio dove, oltre alla droga, venivano rinvenute e sequestrate armi e cartucce.

Gli ulteriori accertamenti e le testimonianze raccolte dalle Fiamme gialle, unitamente alle evidenze emerse dai rapporti della polizia scientifica sul corposo materiale sequestrato, permettevano di risalire celermente all’identità dei tre soggetti, ai quali è stata ricondotta la responsabilità dei gravi fatti criminosi.

E, grazie alla costante azione sinergica svolta dalle Forze di Polizia, nella giornata di mercoledì, 13 dicembre, i Carabinieri hanno posto in arresto a Canino (VT) uno dei tre soggetti coinvolti.

La Guardia di finanza profonde il massimo impegno nelle molteplici attività connesse alle funzioni di concorso al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica, anche con il supporto del proprio dispositivo aeronavale e della componente specialistica Anti-Terrorismo e Pronto Impiego (A.T.P.I.).



Questo è un articolo pubblicato il 14-12-2023 alle 17:04 sul giornale del 15 dicembre 2023 - 12 letture






qrcode